Quali permessi, autorizzazioni e regole rispettare per realizzare le tettoie esterne

Avere una tettoria in terrazzi e giardini consente di ampliare la superficie ombreggiata e aumentare il comfort abitativo. Chiunque abbia pensato, almeno una volta, di realizzare una tettoia o un pergolato sicuramente si sarà “scontrato” con la regolamentazione in vigore. Per la tettoia sui terrazzi che autorizzazioni servono? Quando è necessario chiedere il permesso dell’assemblea di condominio e del Comune?

La risposta è più articolata di quanto si pensi. Ciò perché ad alcune condizioni la tettoria sui terrazzi necessita di particolari autorizzazioni e iter burocratici, al contrario in altre si può realizzare in autonomia.

Dunque, per sintetizzare, il permesso non è sempre necessario: serve valutare se la tettoria in questione causerà un aumento volumetrico dell’edificio oppure no. Di seguito i dettagli per capire, una volta per tutte, quando occorrono permessi e autorizzazioni e quando se ne può fare a meno.

Tettoia sui terrazzi: autorizzazione sì o no?

La tettoia è una copertura stabile e duratura, quindi non amovibile, per questo nella maggior parte dei casi per realizzarla serve il “permesso a costruire”. Nonostante la sua amovibilità, ci sono dei casi in cui l’obbligo di richiedere l’autorizzazione non sussiste. Parliamo del caso in cui la copertura sia di piccole dimensioni, quindi non idonea a creare uno spazio vivibile. Un esempio? La tettoria che si usa sul portone d’ingresso della casa e che serve come copertura dalla pioggia. In questo caso non si ha la creazione di un ambiente vivibile, di conseguenza chi intende realizzarla non deve preoccuparsi di chiedere autorizzazioni e permessi al Comune.

Invece, le tettoie sui terrazzi di grandi dimensioni alternano lo stato dei luoghi presenti e richiedono il permesso a costruire. Chi non rispetta le norme locali è soggetto al pagamento di sanzioni amministrative pecuniarie calcolate in base alla grandezza della tettoia.

Ricapitolando, alla domanda se la tettoria sui terrazzi richiede autorizzazioni la risposta è “dipende”. Se la copertura crea uno spazio abitativo aggiuntivo e altera la sagoma dell’edificio serve il permesso a costruire del Comune; se è di piccole dimensioni, serve come riparo o ha la finalità di mero arredo non sono previsti obblighi particolari.

La differenza tra pergolato e tettoia

Molte persone erroneamente confondono le tettoie con i pergolati. Si tratta di due soluzioni differenti:

  • il pergolato ha una funzione puramente ornamentale, una struttura leggera e serve perlopiù a creare ombra, sostenere piante e fiori e come riparo
  • la tettoia è una copertura sorretta da pilastri o agganciato ad un muro e aperto su tre lati

Per costruire i pergolati non servono autorizzazioni; tuttavia se il pergolato viene ricoperto da tegole, legno o altri materiali potrebbe essere necessario avere il permesso del Comune, dato che si avvicinerebbe di più al concetto di tettoia.

E i gazebo?

Oltre alle tettoie, non è raro imbattersi nei gazebo sia in giardino che in terrazzo. I gazebo sono coperture leggere e di solito temporanee, si montano nella bella stagione e si smontano quando arriva il brutto tempo. Considerando le esigue dimensioni e il carattere provvisorio, a differenza delle tettoie sui terrazzi, per i gazebo non servono autorizzazioni.

Autorizzazioni e permessi per i terrazzi: in quali casi servono

Chi abita in una casa singola, ad esempio una villa in campagna, potrà costruire sul proprio terrazzo piccole tettoie, pergolati e installare gazebi senza rendere conto a nessuno.

Basta che gli interventi siano realizzati in maniera conforme alle norme sulla sicurezza di cose e persone e nel rispetto delle norme urbanistiche del luogo. Mentre per chi abita in condominio le cose potrebbero essere diverse.

Per realizzare piccole tettoie, pergolati e gazebi potrebbe occorrere il consenso dell’assemblea di condominio, sempre che questo sia indicato nel regolamento. Però se la tettoia sui terrazzi è di grandi dimensioni servono le dovute autorizzazioni sia per le case singole che per gli appartamenti in condominio.

Sogni una casa con un grande terrazzo dove realizzare una tettoia in legno o in ferro ma le case in vendita costano troppo? Forse non hai mai pensato al mercato delle aste immobiliari, una via alternativa per acquistare immobili con una procedura legale sicura e che assicura un risparmio notevole. Se non sai dove trovare annunci e foto di case all’asta dai un’occhiata al sito Immobiliallasta.it. Qui troverai quello che cerchi!


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Trova la tua casa all’asta in modo facile, comodo e sicuro

Lascia un commento