Oltre una certa soglia, i tassi sui mutui sono fuori legge: ecco come calcolarli

Nel tentativo di frenare l’inflazione, i tassi dei mutui sono aumentati esponenzialmente. La BCE ha deciso di perseguire questa politica monetaria imponendo alle banche di alzare i tassi variabili sui mutui già in corso e, al tempo stesso, innalzare i tassi fissi per chi acquista casa oggi tramite il mutuo della banca.

Il tasso è la percentuale di interesse su un prestito e la banca ha tutto il diritto di pretenderlo. Tuttavia è importante sapere che non si può superare una certa soglia, oltre la quale si parla di tasso sul mutuo usurario. Spetta al Ministero dell’Economia stabilire il limite massimo degli interessi applicabile. Se il tasso sul mutuo applicato dalla banca è superiore all’indicazione del Ministero si parla di tasso usurario. Ecco come calcolare se il tasso pagato è troppo alto e quali sono le soglie stabilite per legge.

Cos’è e cosa significa “tasso mutuo usurario”

Un prestito o un mutuo di denaro hanno come presupposto il pagamento di tassi di interesse da parte del richiedente. Detto a parole semplici, si tratta di una cifra da corrispondere come “pagamento” del servizio ricevuto da banche e istituti di credito. In base all’andamento dell’economia, i tassi sui mutui possono essere alti o bassi, fattore che condiziona enormemente il potere di acquisto dei cittadini. Più i tassi di interesse sono alti e più sarà costoso comprare casa.

Come anticipato, i tassi non possono salire a dismisura. La legge fissa dei limiti che non si possono oltrepassare, altrimenti si parla di tasso mutuo usurario, cioè fuorilegge. Il limite da non superare è stabilito trimestralmente dal MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) e dalla Banca d’Italia: si tratta del cosiddetto “tasso soglia”. Oltre questa indicazione si ha il tasso mutuo usurario.

I tassi non possono mai superare del 50% la media dei tassi di interesse applicati dalle banche e dalle finanziarie ai clienti, altrimenti viene a costituirsi il reato di usura. Attenzione al fattore temporale, un tasso sul mutuo può essere usurario sin dall’inizio del contratto oppure dopo un certo lasso di tempo, si parla in tal caso di tasso di usura sopravvento.

Tasso soglia, cos’è e come si calcola

Per capire quando un tasso sul mutuo è usurario non si può prescindere dal tasso soglia. Il tasso in questione ha lo scopo di tutelare i debitori da banche e finanziarie che potrebbero, in modo illegale, applicare delle percentuali troppo alte.

Il tasso soglia non è un valore fisso, viene aggiornato ogni tre mesi e dipende dalla tipologia di prestito erogato (mutui a tasso fisso o variabile o prestiti personali). Quali sono le regole di calcolo? E come capire se la banca sta applicando dei tassi oltre la soglia legale?

Il calcolo si basa su un sistema complesso che si può monitorare sul sito della Banca d’Italia, la banca centrale che regolamenta il sistema bancario del nostro Paese e che determina il TEGM, cioè il tasso effettivo globale medio. Per avere il tasso soglia definitivo vengono poi aggiunti 5 punti percentuali.
Si ricorda che affinché un tasso sia legale, la differenza tra soglia e tasso medio non può mai superare gli 8 punti percentuali.

Che fare in caso di tassi di mutuo usurario

Ora che abbiamo visto cos’è il tasso mutuo usurario e come si calcola il tasso soglia, ecco il nocciolo della questione: cosa si può fare se il mutuo o il prestito hanno dei tassi troppo alti? Oltrepassare le soglie legali costituisce uno specifico reato. Di conseguenza se si rileva che il tasso è usurario, il debitore può smettere di pagare gli interessi, inoltre può chiedere in giudizio di avere la restituzione di quanto pagato in più.

Tassi troppo alti e prezzi delle case alle stelle spingono molte persone a rinunciare al sogno di comprare la prima casa o la casa delle vacanza. Forse non sai che esiste un modo alternativo: le aste giudiziarie immobiliari. Partecipare all’asta vuol dire comprare un immobile controllato dal tribunale e da periti tecnici, senza “sorprese” e a un prezzo vantaggioso. Non farti scappare le tante opportunità di acquisto su Immobiliallasta.it, il sito autorizzato dal Ministero della Giustizia dove trovare la casa all’asta che fa al caso tuo ed essere seguiti da personale specializzato!


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Lascia un commento