I consigli per risparmiare sulla bollette, ecco che frigorifero scegliere

Le bollette di luce e gas sono sempre più salate, per questo una delle principali preoccupazioni dei consumatori è trovare degli escamotage per risparmiare. Tra gli elettrodomestici fondamentali in ogni casa c’è il frigorifero che, grande o piccolo che sia, ha dei consumi elevati poiché acceso tutto il giorno tutti i giorni dell’anno.

Tuttavia ci sono dei modelli che assicurano una spesa inferiore in bolletta poiché tecnologicamente più avanzati e in una classe energetica più alta. Ecco quale frigorifero consuma meno e come riconoscere i modelli migliori.

Quali sono i frigoriferi che consumano meno energia?

I frigoriferi non sono tutti uguali, ogni elettrodomestico ha delle caratteristiche differenti che ne determinano il prezzo, i consumi e la resa. I frigoriferi che consumano meno, e quindi sono più efficienti dal punto di vista energetico, sono quelli con la classe energetica più alta. Questa classificazione è solitamente indicata con lettere, come A++, A+++ e così via, con A+++ che indica il  livello di efficienza energetica massimo.

Tuttavia, oltre alla classificazione energetica, ci sono altri fattori da considerare per individuare quale frigorifero consuma meno. Ad esempio le dimensioni, la disposizione interna, il tipo di compressore e le funzionalità aggiuntive come l’auto-sbrinamento.
Sul mercato esistono molteplici modelli, per tutti i gusti e budget a disposizione. Tuttavia se si vuole davvero risparmiare, è consigliabile fare un investimento iniziale acquistando un modello più costoso ed efficiente. Questo permetterà di recuperare la spesa abbattendo le bollette negli anni a venire.

Qual è la classe energetica più economica per i frigoriferi?

Parlando di classi energetiche, la lettera dell’alfabeto indica la resa dell’elettrodomestico e serve a stimare, in via approssimativa, i consumi. La classe energetica più economica per i frigoriferi è la A+++, che indica il massimo livello di efficienza energetica.
I frigoriferi con questa classe consumano meno energia rispetto agli apparecchi con classificazioni inferiori. C’è da considerare, però, che il loro prezzo di listino è più alto e quindi richiedono un investimento iniziale maggiore.

Quali sono i bonus in vigore per comprare un nuovo frigorifero

Fortunatamente per tutto il 2024 sono in vigore diversi bonus da sfruttare per acquistare elettrodomestici risparmiando. Chi desidera sostituire il vecchio frigorifero con uno nuovo che consuma meno può beneficiare del “bonus mobili”; grazie a questa agevolazione fiscale si può scaricare il 50% della spesa nella Dichiarazione dei redditi. L’importante è scegliere un elettrodomestico di classe energetica alta, effettuare tutti i pagamenti con mezzi tracciabili e conservare la documentazione.

Attenzione però, il bonus mobili è un’opzione possibile soltanto nel caso in cui il richiedente abbia eseguito lavori di ristrutturazione straordinaria, o messa in sicurezza della propria abitazione. Anche questi interventi si possono detrarre nella misura del 50% all’interno della Dichiarazione dei redditi.

Forse non sai che i bonus per acquistare elettrodomestici nuovi e ristrutturare casa sono disponibili anche per le case all’asta. Ebbene sì, l’Agenzia delle Entrate non fa alcuna differenza: i bonus valgono per tutti gli immobili messi in vendita nelle aste giudiziarie! Per questo motivo comprare all’asta è davvero vantaggioso: da una parte si possono trovare immobili a prezzi ridotti, dall’altra si possono eseguire interventi interni con le agevolazioni fiscali in vigore.

Cerchi annunci interessanti di case all’asta? Immobiliallasta.it fa al caso tuo! Non perderti le tante occasioni in tutta Italia e, se non sai come partecipare, un team di esperti del settore è a tua disposizione.


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Lascia un commento