Cosa prevede il Piano casa su riqualificazione ed edilizia popolare

Quando si parla di “piano casa 2024” si fa riferimento al complesso di novità e riforme che riguardano il settore immobiliare e dell’edilizia. Un argomento molto sentito sia dalla politica che dai privati cittadini che incide su diversi settori:

  • incentiva le nuove costruzioni
  • migliora la qualità del patrimonio edilizio esistente
  • favorisce l’adeguamento sismico e la ricostruzione di edifici in aree a rischio
  • promuove lo smaltimento dell’amianto
  • stabilisce nuove regole per l’edilizia popolare e il consumo del suolo

Ecco le novità del piano casa 2024.

Piano casa 2024, cosa ha stabilito il Ministero delle Infrastrutture

In merito al nuovo piano casa per il 2024 è importante citare quanto è stato stabilito dal Ministero dell’ambiente nella seduta del 19 dicembre 2023. In questa sede le autorità competenti hanno aperto un tavolo di confronto sui dati relativi al patrimonio immobiliare, pubblico e privato.

Ne sono emerse due criticità importanti. La prima riguarda la vetustà del patrimonio immobiliare italiano, la seconda la necessità di creare nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica.
Questo incontro ha contribuito a costruire il cosiddetto “piano casa 2024”, dando l’occasione di aprire un dibattito sulla possibilità di sanatorie, condoni e altre delibere simili.

Come recuperare il patrimonio immobiliare

Un tema particolarmente sentito riguarda il recupero del patrimonio immobiliare esistente, perché datato, non adeguato sismicamente e poco efficiente dal punto di vista energetico. A tal proposito il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, ha annunciato un investimento per la costruzione di 100mila alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Ma costruire nuove unità abitative non basta. Al contrario serve agevolare il recupero del patrimonio immobiliare, come edifici pubblici dismessi e unità immobiliari private invendute. Una strategia che ha un duplice scopo:

  • riqualificare il patrimonio edilizio
  • ridurre il consumo del suolo limitando le nuove costruzioni

Alloggi popolari

Il piano casa 2024 comprende anche un finanziamento di 2,7 miliardi di euro per realizzare nuovi alloggi popolari. L’obiettivo di questo maxi finanziamento, possibile grazie ai fondi del PNRR, è migliorare i criteri di allocazione delle abitazioni popolari e smaltire le domande ancora inevase.

Perché le aste sono importanti per la riqualificazione edilizia

Il piano casa 2024 sottolinea l’importanza di limitare il consumo del suolo favorendo, invece, la riqualificazione edilizia delle abitazioni esistenti. Cosa significa esattamente?

La riqualificazione del patrimonio immobiliare prevede che, anziché costruire ex novo, si recuperino le abitazioni già esistenti. Per farlo è necessario mettere in pratica interventi di adeguamento sismico, riqualificazione energetica, messa in sicurezza, isolamento termico e altro ancora. In quest’ottica le aste immobiliari possono dare un contributo fondamentale.

Ogni giorno immobiliari datati vengono pignorati e venduti dai tribunali a prezzi bassi, con la possibilità per l’aggiudicatario di aggiudicarsi l’abitazione con un piccolo investimento. I soldi risparmiati sull’acquisto – circa il 40% rispetto al mercato tradizionale – possono essere utilizzati per riqualificare l’immobile, rendendolo nuovo e moderno.

Immobiliallasta.it è il sito autorizzato dal ministero della Giustizia su cui trovare annunci interessanti di case all’asta e presentare l’offerta. Per farlo potrai avere il supporto di personale disponibile e competente, pronto a rispondere a tutti i tuoi dubbi e a guidarti nelle varie fasi della vendita giustizia. Un’occasione unica per comprare la tua prima casa o fare un investimento in sicurezza e a prezzi vantaggiosi!


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Lascia un commento