Un problema fastidioso da risolvere: ecco come debellare la muffa in cantina

A chi non è mai capitato di avere muffa e umidità in cantina? A causa dell’assenza di luce naturale e del ricircolo di aria, in questo ambiente è facile che si formi muffa fastidiosa e difficile da debellare. Se non trattata con i giusti rimedi e prodotti, la muffa tende ad espandersi, creando un ambiente poco salubre e problemi respiratori.

Esistono, fortunatamente, diversi trucchi e rimedi da mettere in pratica per eliminare e prevenire le macchie di umidità, sia con prodotti specifici che “trucchi” casalinghi e “fai da te”. E allora in caso di muffa in cantina cosa fare? Ecco una guida dettagliata per risolvere il problema una volta per tutte in economia.

Muffa in cantina, cosa fare: 5 trucchi e prodotti

La muffa in cantina è un problema che colpisce numerose famiglie. Questo ambiente buio e poco arieggiato è particolarmente predisposto alla sua formazione ma ci sono diverse “strategie” da mettere in pratica, anche rimedi “della nonna”, poco dispendiosi ma molto efficaci nel caso di muffa non eccessiva.

1 Muffa in cantina cosa fare: usare l’aceto

L’aceto bianco è utile in casa per diversi motivi, anche per eliminare la muffa dalla cantina. Tuttavia non va usato “puro” ma diluito con acqua calda. Si consiglia di creare una soluzione di aceto e acqua tiepida in una bacinella e poi di immergervi una spugna da strofinare contro le pareti interessate dalla muffa.
Nei casi più gravi, si può anche spruzzare l’aceto direttamente sulla muffa e poi strofinare vigorosamente.

2 Candeggina

Altro rimedio naturale per eliminare la muffa dalla cantina è la candeggina. Ma attenzione, anche se potente non è il prodotto migliore contro le macchie di umidità. Come per l’aceto, questo prodotto non va usato “puro” ma diluito in abbondante acqua tiepida per creare una soluzione igienizzante. Si consiglia di usare un bicchiere di candeggina, e non di più, per ottenere la giusta concentrazione.

3 Bicarbonato

Molto usato in casa per pulire bagni e fornelli, il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato anche contro la comparsa della muffa. Questo prodotto ha notevoli proprietà disinfettanti e “scioglie” la muffa senza risciacquare. Il detergente ideale contro la muffa in cantina dovrebbe essere composto da 200 ml di acqua, 100 ml di aceto, 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio. Chi lo desidera può aggiungere qualche goccia di olio di limone e olio di lavanda per dare profumare l’ambiente.

4 Muffa in casa, cosa fare e quali prodotti antimuffa usare

Se i metodi casalinghi e fai da te non funzionano, si può optare per prodotti antimuffa specifici, ideali nei casi in cui la muffa è abbondante e ostinata. Quelli migliori sono a base di ipoclorito di sodio, un derivato del cloro. Questi prodotti, oltre a debellare la muffa esistente, ne rallentano l’avanzamento.

5 Pittura antimuffa

Usare la pittura anti muffa sulle pareti della cantina è un buon modo per risolvere e prevenire il problema per sempre. Si tratta di un particolare tipo di pittura e, al suo interno, ha elementi disinfettati. La pittura antimuffa evita la comparsa della condensa e degli sbalzi termici e, di conseguenza, la formazione della muffa sulle pareti della cantina. Attenzione però, la pittura antimuffa andrebbe usata soltanto dopo aver eliminato la muffa già esistente. Può accadere che la formazione della muffa sia causata da infiltrazioni d’acqua dalle pareti o dal soffitto; in questi casi i prodotti non bastano e serve rivolgersi ad esperti del settore che possano risolvere il problema a monte.

Come ventilare una cantina per evitare la comparsa della muffa

Il rimedio numero uno per evitare che la cantina venga ricoperta dalla muffa è fare in modo che questo ambiente prenda aria. L’ideale sarebbe ventilare la cantina per almeno 10-15 minuti al giorno, meglio ancora se nei giorni invernali quando c’è aria fredda e secca. Infatti l’aria fredda che entra dall’esterno assorbe l’umidità interna e, lentamente, è in grado di asciugare la cantina. Chi ne ha la possibilità può pensare di aprire prese d’aria e di installare ventilatori elettrici.

Sapevi che appartamenti, ville, box auto e terreni si possono trovare anche all’asta e in tutta Italia? Immobiliallasta.it è il portale online, autorizzato dal ministero della Giustizia, dove trovare annunci interessati, con possibilità di filtrare i contenuti in base al luogo e alla tipologia di immobile. Il risparmio è assicurato, fino al 40% in meno! E se non hai mai partecipato, un team di esperti ti seguirà in tutte le fasi dell’asta, in modo che il tutto si svolga in sicurezza.


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Lascia un commento