Ecco come dare un tocco più green e sostenibile alla tua dimora senza spendere grosse cifre

Hai comprato casa all’asta e vuoi abbellirla senza spendere grossi cifre? Se sei amante della natura e del giardino e vuoi dare un tocco più green alla tua dimora puoi realizzare un bel giardino verticale in casa. Come? In questo articolo vedremo come rivisitare il classico spazio outdoor o indoor in un’ottica di sostenibilità ambientale, aggiungendo valore estetico e aumentando l’impatto visivo dell’ambiente stesso. In questo modo infatti puoi dare una bella rinfrescata in stile “natural” ad ogni stanza o zona del terrazzo, patio o giardino, senza neppure dover spendere tanto. Basterà giocare di creatività, come usare contenitori di diversa dimensione o forma.

Che cos’è il giardino verticale

Ma di fatto che cos’è il giardino verticale? E’ l’allestimento costituito da composizioni di piante differenti ancorate su speciali pannelli, al muro tramite ganci, o in appositi vasi. Chissà quante volte ti sarà capitato di averne visto uno nell’androne di un condomino, in uno studio o come decorazione di intere facciate di un edificio.

Insomma, il giardino verticale è il frutto dell’”arte verde” e dell’estro creativo di chi ha il pollice verde. Non ci sono infatti limiti nella scelta del tipo delle piante, anche se, come vedremo nel prossimo paragrafo, sarebbe meglio preferirne alcune piuttosto di altre ( piante grasse, sempreverdi, rampicanti, erbe aromatiche). Con questo escamotage si ottiene un duplice obiettivo: da un lato si abbelliscono gli ambienti e dall’altro si possono riciclare i contenitori.

Quali piante scegliere per realizzare un giardino verticale in casa

Come anticipato nel paragrafo precedente, si possono scegliere diversi tipi di piante per realizzare il giardino verticale in casa, prediligendo perlopiù quelle che si sviluppano in altezza, a cascata o le sempreverdi, in quanto non necessitano di particolari manutenzioni. Certo, è anche vero che dipende anche tanto dal tipo di stanza. Per esempio, in cucina sono più indicate le piante aromatiche che offrono, oltre che una composizione verde piacevole, un’esperienza sensoriale unica. Largo spazio quindi a salvia, rosmarino, maggiorana, menta, basilico, erba cedrina, prezzemolo, lavanda etc. Per altre stanze della casa, come il soggiorno o il bagno, invece, si possono creare giardini verticali con piante come felci, fichi, fatsie japoniche, rampicanti come l’edera o il philodendrum.

Perché conviene avere un giardino verticale in casa

Se non hai il pollice verde però potresti chiederti quanto effettivamente ti convenga avere un giardino verticale in casa. Ebbene, averne uno significa non solo impreziosire l’ambiente dove vivi, rendendolo più accogliente, ma anche trarne beneficio sotto diversi aspetti. Le piante infatti purificano l’aria, abbassando i livelli di inquinamento, in quanto assorbono l’anidride carbonica, e favoriscono una buona termoregolazione.

Inoltre, se le piante sono collocate nell’outdoor possono assorbire i raggi ultravioletti e contribuire a rendere l’aria più pulita per tutti. Va poi tenuto conto anche del fatto che garantiscono l’isolamento termico ed acustico, essendo una vera e propria barriera protettiva naturale. E tutto ciò si traduce in risparmio economico, oltre a favorire il rilassamento mentale e rendere la casa più bella.

Le 5 idee su come realizzare un giardino verticale in casa

Ed ecco allora qualche idea su come creare un giardino verticale in casa:

  1. sfrutta i pallet, che permettono la crescita verticale, come base da allestire con composizione floreali e piante verdi
  2. gioca con i colori e appendi ad un pallet bianco dei contenitori multicolor da utilizzare come vasi
  3. ricicla i barattoli alimentari in vetro o le bottiglie di plastica: fissali ad un’asse sulla parete della cucina e utilizzali come fioriere o portaspezie fresche, così da avere sempre a portata di mano le erbe aromatiche che vuoi
  4. sfrutta la tua creatività e componi con le tue mani una colorata ghirlanda di fiori o piante grasse, che potrai appendere al muro del patio o su una parete interna ricreando un’atmosfera quasi fiabesca
  5. fissa al muro un ampio pannello (o più pannelli) in legno e usalo come base per la coltivazione in verticale di piante grasse di vario tipo

Come puoi vedere, puoi sbizzarrirti in tanti modi e realizzare il tuo giardino verticale in casa con poco!

In alternativa, puoi anche optare per acquistare una casa in asta che abbia già un ampio garden dove coltivare le piante che ti piacciono di più. Dove trovarla? Visita il portale di Immobiliallasta.it e cerca l’immobile dei tuoi sogni per trasformarlo nella tua “realtà green”!


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Lascia un commento