La delega per partecipare all'asta serve se hai un impedimento il giorno della vendita. Ti spiego cosa scrivere e a chi farla.

Che succede se non puoi partecipare di persona all’asta dopo aver presentato l’offerta? Chi può sostituirti e come?

In questi casi è necessaria la delega che, come ti spiegherò, non può essere rivolta ad un membro della tua famiglia o ad un amico fidato.

La delega per partecipare all’asta permette ad un terzo di stare al posto tuo e fare rilanci. Ecco cosa devi assolutamente sapere e che cambia tra asta con e senza incanto.

Delega per partecipare all’asta con e senza incanto

La delega è uno strumento molto utilizzato nella vita quotidiana quando una persona vuole farsi sostituire da un’altra per compiere una certa operazione.

Nelle aste, però, la delega segue delle regole diverse e più severe. Infatti, se l’offerente non può partecipare di persona, deve delegare ad un avvocato e indicare espressamente il numero della procedura e i dati dell’immobile in asta.

Questa delega, inoltre, deve risultare da un atto pubblico o una scrittura privata autenticata dal notaio. Quindi non basta la semplice delega tra privati perché la legge richiede che sia formalizzata tramite procura speciale notarile.

Esiste una differenza tra la delega per partecipare all’asta senza incanto e con incanto. Per legge, soltanto in quelle senza incanto la delega deve essere rivolta esclusivamente ad un legale.

Tuttavia devi sapere che nelle aste senza incanto l’offerta è irrevocabile e quindi valida anche se l’offerente non partecipa di persona. In altre parole, non è richiesto che sia presente nel giorno e nell’ora dell’apertura delle buste.

Chi ha inviato l’offerta in busta chiusa può aggiudicarsi l’immobile, anche se assente, a queste condizioni:

  • se la sua è l’unica offerta valida
  • se ha fatto l’offerta più alta e nessun altro partecipante voglia rilanciare

Come vedi, in questi casi eccezionali, puoi aggiudicarti l’immobile all’asta senza bisogno della delega.

A chi fare la delega per partecipare all’asta?

Se non puoi partecipare di persona all’asta senza incanto (che è, ormai, la tipologia di gran lunga più utilizzata) devi fare una delega ad un avvocato.

La legge non ammette una delega ad un privato cittadino che non sia avvocato abilitato alla professione. Quindi se il giorno dell’asta hai un impedimento (ad esempio un malore) non puoi delegare il coniuge, un fratello, un figlio o un amico.

Questa regola trova un’eccezione nelle aste con incanto, per le quali il Codice di procedura civile non impone la delega all’avvocato. Tuttavia, come abbiamo anticipato, la Corte di cassazione propende per uniformare le regole. Quindi nella prassi i tribunali richiedono quasi sempre che la delega sia fatta verso un avvocato anche nelle vendite all’incanto.

Modello fac-simile delega asta

Ecco un modulo fac-simile di delega per partecipare all’asta giudiziaria. Qui bisogna indicare, a pena di inefficacia, i dati del delegante e dell’avvocato delegato:

  • data e luogo di nascita
  • indirizzo di residenza e domicilio
  • estremi della carta d’identità
  • data e luogo di svolgimento dell’asta
  • firma autografa del delegante

Scarica a questo link il modello di delega per partecipare all’asta.

Modello delega per partecipare all’asta

Se hai dubbi e domande, scrivici un commento qui sotto e ti risponderemo. Oppure iscriviti alla nostra newsletter per continuare a ricevere informazioni utili su come partecipare alle aste immobiliari e sul mercato degli investimenti immobiliari.

Se invece sei pronto a partecipare ad un’asta immobiliare, facci sapere cosa stai cercando e ti terremo informato sulle prossime aste che potrebbero interessarti!


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Lascia un commento