Vuoi richiedere la copia del decreto di trasferimento? In questo articolo ti spiegheremo come fare, tempi di consegna e costi di cancelleria.

Per svariati motivi dopo l’aggiudicazione di una casa all’asta può rivelarsi utile o necessario avere una copia del decreto di trasferimento emesso dal giudice.

Come richiederlo, tempi e costi possono cambiare da tribunale a tribunale, anche a causa del carico di lavoro e degli arretrati gravanti sulla Cancelleria.

Ecco una guida rapida e semplice su come e a chi inviare la richiesta.

Come richiedere la copia del decreto di trasferimento

In banca per l’erogazione del mutuo, per ottenere le agevolazioni prima casa o altre motivazioni, talvolta è richiesta la copia del decreto di trasferimento.

Questo documento, infatti, è molto importante perché segna il definitivo passaggio di proprietà sull’immobile aggiudicato in asta.

Per richiedere la copia puoi rivolgerti sia alla Cancelleria del tribunale che al professionista delegato che ha curato la vendita giudiziaria.

Le istruzioni su come richiedere la copia del decreto di trasferimento sono indicate sul sito ufficiale del tribunale che ha eseguito la procedura. Si può procedere sia online che di persona.

Dovrai come prima cosa scaricare e compilare il modulo ad hoc (che puoi trovare sul sito del tribunale) da consegnare a mano oppure via email all’indirizzo dell’ufficio di Cancelleria.

A prescindere da quale modalità tu preferisca, dovrai indicare queste informazioni:

  • il numero di copie richieste
  • i dati anagrafici dell’aggiudicatario
  • la procedura concorsuale da cui si è acquistato l’immobile
  • il numero del lotto aggiudicato

A queste informazioni, che sono indispensabili, ti consigliamo anche di allegare una copia fronte/retro del documento di identità.

Tempi di consegna

Dopo aver inoltrato la richiesta, quanto tempo bisogna aspettare per ricevere la copia del decreto di trasferimento?

Devi sapere che non si può prevedere con esattezza quali siano le tempistiche necessarie all’emissione della o delle copie. Queste possono variare sensibilmente in base ai tribunali e, come abbiamo anticipato, al carico di lavoro del delegato e della Cancelleria.

Solitamente per ricevere la copia bisogna aspettare dai 20 ai 30 giorni e puoi presentare la richiesta subito dopo la sua emissione da parte del giudice. Infatti il decreto di trasferimento è un atto immediatamente esecutivo.

Quanto costa

Richiedere la copia del decreto di trasferimento non è gratuito perché l’emissione è soggetta ai costi di Cancelleria previsti nel D.M. 7 maggio 2015.

Nel dettaglio, il costo comprende il bollo da 16 euro da applicare ogni 4 facce e i diritti di copia in base al numero di pagine:

  • da una a quattro 11,54 euro
  • da cinque a dieci 13,58 euro
  • da undici a venti 15,38 euro
  • da ventuno a cinquanta19,24 euro
  • da cinquantuno a cento 28,51 euro

Il costo avrà delle maggiorazioni se richiedi la copia del decreto con urgenza e quindi in tempi più brevi.

Se hai letto questo articolo, potrebbe interessarti anche sapere come correggere un errore materiale all’interno del decreto di trasferimento.


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Lascia un commento