Si può vendere una casa cointestata tra fratelli ricevuta in eredità? La risposta ai dubbi

Chi riceve una casa in eredità ha diverse opzioni: può abitarvi e trasformarla nella sua abitazione principale, venderla o affittarla.
Le cose possono complicarsi se la casa viene ereditata tra più fratelli o sorelle. Tutti i soggetti, infatti, diventano comproprietari, vale a dire che la casa non si può vendere senza il consenso di tutti gli eredi.
La compravendita è certamente possibile ma ad alcune condizioni: ecco cosa dice la legge in caso di vendita di casa ereditata tra fratelli.

Si può vendere la casa ereditata tra fratelli? Cosa dice la legge

Quando su una casa ci sono diversi proprietari, ad esempio più fratelli che hanno ricevuto l’immobile in eredità, si può procedere alla compravendita soltanto con l’accordo di tutti. Se soltanto uno dei proprietari di casa non è d’accordo e si oppone alla vendita, l’affare non si può concludere. Questo è il motivo per cui, non di rado, le successioni che prevedono la comproprietà di immobili possono generare liti e dissapori in famiglia.

Nell’ipotesi di una casa ereditata tra fratelli, quindi, per vendere è fondamentale che tutti i coeredi e comproprietari siano d’accordo. Se l’accordo viene raggiunto la casa potrà essere venduta e il ricavato diviso tra i fratelli in parti uguali o in proporzione alle quote spettanti (in base a quanto è indicato nel testamento).

Oltre alla compravendita verso terzi, un fratello può decidere di vedere/acquistare le quote degli altri per diventarne il legittimo e unico proprietario. Una volta acquisita l’intera proprietà dell’abitazione egli potrà decidere se vendere l’immobile, abitarvi o affittarlo, a seconda delle sue esigenze.

Compravendita casa ereditata, cosa succede

Vendere una casa ereditata tra fratelli o altri soggetti è possibile. Chi lo desidera può vendere la propria quota di eredità e lasciare gli altri coeredi a gestire l’immobile come meglio credono. Il coerede può acquistare la quota del fratello, raggiungendo un accordo sul prezzo e sulle modalità di pagamento.
Attenzione al rischio di vendita “fittizia”, se la vendita tra fratelli delle quote si svolge ad un prezzo irrisorio potrebbe essere impugnabile. Ciò vuol dire che la quota della casa ereditata va liquidata secondo il suo valore reale di mercato e non ad un prezzo agevolato eccessivamente basso.

Le tasse da pagare sull’immobile ereditato

Quali e quante tasse si pagano su una sua eredità tra fratelli? Se gli eredi, che siano fratelli o abbiamo un altro rapporto di parentela, vogliano vendere la casa devono considerare alcune tasse per poter procedere. Ecco l’elenco delle tasse e delle imposte da pagare sull’immobile ricevuto in eredità:

  • la tassa di successione
  • l’Imposta ipotecaria
  • l’imposta catastale
  • l’imposta di bollo
  • tributi speciali
  • la tassa ipotecaria

Casa all’asta, l’erede può partecipare?

Per evitare che un bene appartenente ad un familiare finisca all’asta, un erede potrebbe domandarsi se sia possibile partecipare alla vendita e, qui di, aggiudicarsi la casa in modo che non venga venduta ad estranei. Detto in altre parole, l’erede può partecipare all’asta? La risposta a questo dubbio è negativa.

Ciò perché i debiti del parente pignorato, ad esempio la madre o il padre, si trasmettono agli eredi. Di conseguenza l’erede si accolla il debito con tutto ciò che ne consegue: anche l’asta giudiziaria su di esso. Una volta accettata l’eredità, l’erede diventa il nuovo proprietario dell’immobile pignorato, e quindi non potrà partecipare alla vendita giudiziaria per via del conflitto di interessi.

Non conosci il mondo delle aste? È un vero peccato! Con le aste giudiziarie si può comprare casa risparmiando, con la possibilità di usare i soldi risparmiati per lavori di ristrutturazione o per l’arredo. Su Immobiliallasta.it – il sito autorizzato dal ministero della Giustizia – puoi trovare annunci interessanti in tutta Italia e per ciascuna fascia di prezzo. E potrai avere il supporto di esperti del settore, pronti a seguirti in tutte le fasi dell’asta e a rispondere alle tue domande!


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Lascia un commento