Come funziona, a chi spetta ed entro quando richiederlo

Nell’attuale contesto di crescente attenzione verso la sicurezza domestica, il bonus videosorveglianza 2024 emerge come una significativa opportunità per i proprietari di casa. Questo incentivo offre una detrazione fiscale del 50% per l’installazione di sistemi di sicurezza, integrandosi perfettamente con i bonus ristrutturazione già esistenti. Vediamo come questo bonus possa migliorare la sicurezza della tua abitazione e come può essere un valore aggiunto nell’acquisto di una casa, specialmente se stai considerando le opportunità offerte dalle aste immobiliari.

Bonus videosorveglianza 2024: che cos’è e come funziona

Il bonus videosorveglianza 2024 è pensato per incoraggiare i cittadini ad aumentare la sicurezza delle proprie abitazioni attraverso l’installazione di sistemi di allarme e altri dispositivi di sicurezza. Tra gli interventi ammessi rientra l’installazione di:

  • grate sulle finestre
  • porte blindate
  • serrature avanzate
  • spioncini e rilevatori di apertura
  • saracinesche
  • tapparelle metalliche
  • vetri antisfondamento e casseforti a muro

Una particolare attenzione è data all’installazione di fotocamere e cineprese, le quali, pur essendo incluse nel bonus, non coprono gli eventuali costi di servizio legati agli istituti di vigilanza.

Chi può beneficiare del bonus

Il bonus è accessibile a una vasta gamma di soggetti, inclusi i proprietari di immobili, i titolari di diritti reali di godimento, i locatari, i comodatari, i soci di cooperative e gli imprenditori individuali. In questo modo un numero significativo di contribuenti potrà beneficiare dell’incentivo, aumentando così la sicurezza nelle abitazioni italiane.

Come ed entro quando richiederlo

Per accedere al bonus, non è necessario essere il proprietario dell’immobile. I contribuenti che versano le imposte sui redditi (IRPEF o IRES), residenti o non in Italia, dovranno richiedere la detrazione attraverso il modello 730 o il modello redditi. La spesa massima ammessa per unità immobiliare è di 96mila euro, con la detrazione suddivisa in quote annuali per un periodo di 10 anni. Si può chiedere il bonus videosorveglianza 2024 entro il 31 dicembre del 2024.

Acquistare casa in sicurezza

Insomma, il bonus videosorveglianza 2024 consente di migliorare la sicurezza della propria abitazione a costi ridotti. E sempre a costi ridotti potresti comprare una nuova casa. Come? All’asta! Proprio nel momento in cui i tassi di interesse dei mutui sono elevati, comprare in asta è senz’altro un’occasione unica per risparmiare significativamente.

Visita Immobiliallasta.it per scoprire come possiamo aiutarti a trovare l’immobile giusto all’asta e a rendere la tua futura casa un luogo più sicuro.


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Lascia un commento