C’è tempo fino a settembre per chiedere il contributo sociale

Tra tassi di mutui alle stelle, carovita e stipendi medio-bassi, è sempre più difficile riuscire a sostenere tutte le spese. Perciò il Governo Meloni ha deciso di introdurre un altro contributo sociale: il bonus energia 2023 (o bonus risparmio energetico 2023). Vediamo di cosa si tratta, come richiederlo e quali sono i requisiti per ottenerlo. Inoltre, ti daremo qualche consiglio per ridurre i costi in bolletta.

Che cos’è il bonus energia 2023

Il bonus energia 2023 è il contributo sociale messo a disposizione dallo Stato per aiutare le famiglie con un reddito basso o medio-basso a sostenere i costi legati all’energia elettrica e al gas. Il bonus può essere richiesto entro il 30 settembre 2023. Come? Lo vediamo nel prossimo paragrafo.

Come richiedere il bonus energetico 2023

Per poter richiedere il bonus però è fondamentale che il/la richiedente abbia un ISEE inferiore a 15 mila euro annui o 30mila euro se ci sono almeno 4 figli a carico. Inoltre, è essenziale che:

  • risieda in Italia
  • sia intestatario/a di un contratto di fornitura di luce e gas
  • il contratto sia per utenze domestiche e non per attività commerciali o industriali

Per richiederlo non occorre presentare alcuna domanda, in quanto avviene con accredito automatico sulla bolletta da pagare ma ad una condizione: l’utente deve aver compilato la DSU (dichiarazione sostitutiva unica) sul sito dell’Inps e aver ottenuto l’attestazione ISEE.

A quanto ammonta

A fornire le indicazioni sull’ammontare del bonus energia 2023 è direttamente il sito Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) che per il trimestre da luglio fino a settembre 2023 ha previsto quanto segue per chi ha un ISEE non superiore a 9.530 euro

ammontare bonus energia elettrica 2023

 

Ciò significa che chi ha 4 componenti a carico potrà avere un contributo di 67 euro.  Mentre per chi ha un ISEE compreso tra 9.530 < ISEE ≤ 15.000 (con meno di 4 figli) il contributo va dai 40 ai 53 euro:

ammontare bonus energia elettrica 2023

Come ridurre i costi in bolletta

Se vuoi ulteriormente risparmiare in bolletta adotta anche qualche piccolo accorgimento in ottica di risparmio energetico e sostenibile come:

  • installa lampade a LED, che consumano molto meno
  • usa elettrodomestici a basso consumo
  • valuta di installare pannelli fotovoltaici, così da ridurre la dipendenza da forniture tradizionali
  • accendi il condizionatore solo se veramente non riesci più a sopportare le alte temperature
  • avvia la lavatrice a carico pieno e solo nella fascia oraria più economica

Chi come te vuole risparmiare probabilmente in questo momento sta rinunciando a comprare una nuova casa (o la prima) per gli alti costi sul mercato. E se avessi un’alternativa più economica? L’acquisto in asta, per esempio, ti consente di risparmiare fino al 47% rispetto al mercato tradizionale.

Cerca la casa in linea con le tue esigenze su Immobiliallasta.it, basta un clic!


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Lascia un commento