Quali detrazioni sono confermate nell’anno nuovo

Con l’inizio del nuovo anno i buoni propositi saranno tanti. Tra questi probabilmente ci sarà anche l’acquisto di una casa nuova, magari all’asta se si vuole risparmiare oltre il 40% rispetto al mercato tradizionale in un momento in cui i tassi dei mutui sono alle stelle. Ecco allora che potrebbe essere utile sapere anche di quali bonus per la casa nel 2024 poter beneficiare. Facciamo una rapida carrellata delle agevolazioni che sono state prorogate.

Bonus casa per il 2024: le agevolazioni che puoi richiedere quest’anno

Tracciamo, come anticipato nel paragrafo precedente, una breve ma dettagliata panoramica di quali bonus per la casa puoi richiedere ancora nel 2024.
In linea di massima fino alla fine dell’anno potrai usufruire del bonus verde al 36%, dell’Ecobonus al 50-65%, del Sismabonus e della detrazione fiscale al 50% per le ristrutturazioni edilizie.

Bonus ristrutturazione ed Ecobonus 2024

Partiamo dal bonus ristrutturazione e dall’Ecobonus, due agevolazioni per cui di fatto non ci sono novità né in termini di scadenze né per l’importo. Restano infatti pari al 50% e al 65% delle spese con percentuali che arrivano anche all’85% in caso di riqualificazioni dei condomini. Nel 2025, tuttavia, la detrazione del 50% sul limite di spesa massima di 96mila nel caso del bonus ristrutturazione passerà al 36% con un tetto di 48mila euro.

Ecobonus e bonus ristrutturazione costituiscono in fondo anche detrazioni per la sostituzione degli infissi (non essendoci un vero e proprio bonus infissi previsto per il 2024)
Tra le novità dell’anno, inoltre, c’è una detrazione del 70% per i condomini che effettueranno spese per un importo massimo di 40mila euro per l’isolamento termico delle parti comuni opache con incidenza superiore al 25%. Quest’agevolazione resterà valida per tutto il 2024 solo se la richiesta del titolo edilizio è stata presentata entro il 16 febbraio 2023.

Superbonus 2024: si riduce nel 2024-2025

Il Superbonus, a partire da gennaio 2024, passa al 70% e il prossimo anno scenderà ulteriormente fino al 65%. Eccezione fatta però per i lavori già avviati entro il 31 dicembre 2023, su cui si potrà godere anche dell’aliquota del 110%.

Bonus mobili e barriere architettoniche: cosa succede nel 2024

Il bonus mobili resta confermato anche nel 2024, seppur con misure ridotte: da gennaio di quest’anno infatti il limite massimo di spesa passa da 8mila a 5mila euro. Così come è stato ridimensionato anche il bonus barriere architettoniche, detrazione del 75%.

Nel 2023 era possibile usufruire del suddetto bonus per le spese relative il rifacimento dei servizi igienici o la sostituzione degli infissi (inclusi i sistemi di automazione degli impianti come saracinesche motorizzate, persiane e porte automatiche, tapparelle). Nel 2024, invece, è valido solo per le spese di interventi su rampe, scale, ascensori, piattaforme elevatrici e servoscala e solo negli edifici già esistenti.

Sismabonus e Supersismabonus 2024: cosa cambia

Il Sismabonus è l’agevolazione del 50% prevista sulle spese sostenute da gennaio 2017 entro il 31 dicembre 2024 su un ammontare massimo di 96mila euro per unità immobiliare per ogni anno. La detrazione al 70% e all’80%, invece, riguarda gli interventi che vanno a ridurre il rischio sismico di 1/2 classi. La detrazione è pari, invece, all’80 o 85% (il cosiddetto Supersismabonus) se i lavori sono realizzati sulle parti comuni di edifici condominiali.

Bonus verde al 36% nel 2024

Infine tra le detrazioni fiscali da usufruire nel 2024 c’è anche il bonus verde, una detrazione fiscale al 36% per sistemare il verde delle aree degli edifici esistenti, installare impianti di irrigazione o realizzare pozzi, giardini pensili o coperture a verde.

I bonus per la casa non prorogati nel 2024

Non sono stati prorogati nel 2024, invece, il bonus prima casa per under 36  (ma resta valido il bonus prima casa) e il bonus case green, la detrazione del 50% per l’acquisto da costruttore di abitazioni in classe A o B. Nessuna novità neppure per il bonus facciate, abolito già nel 2023.

Insomma, nel complesso per tutto il 2024 sono tanti i bonus per la casa usufruibili, specie in vista dell’acquisto di un nuovo immobile. Se stai cercando soluzioni abitative a buon prezzo, valuta di comprare la casa in asta. Visita il sito di Immobiliallasta.it e trova in pochi clic quella che fa per te. Un team di professionisti e specialisti delle aste ti affiancherà passo dopo passo in tutto l’iter, fino all’aggiudicazione della tua casa dei sogni.


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Lascia un commento