Se leggendo innumerevoli articoli sulle aste immobiliari non hai ancora capito quale sia la differenza tra un’asta con o senza incanto, te lo spiego io in modo molto più semplice e chiaro.

Abbiamo già visto molti aspetti che riguardano le aste giudiziarie, quindi direi che è arrivato il momento di distinguere due tipologie di aste immobiliari che forse non conosci. Sto parlando proprio della differenza tra le aste immobiliari con incanto e quelle senza incanto.

Aste immobiliari con incanto

Le aste con incanto sono attualmente poco diffuse e non sono altro che una tipologia di asta in cui dovrai presentare la domanda di partecipazione in busta chiusa. Quindi non offrirai, ma richiederai solamente di poter partecipare.

Se saranno presenti altri partecipanti ci sarà una gara con dei rilanci minimi e se sarai il partecipante che avrà fatto il rilancio più alto sarai l’aggiudicatario. Quando si parla di asta con incanto l’aggiudicazione è provvisoria, pertanto gli altri partecipanti potranno presentare un’offerta più alta di un quinto entro i 10 giorni dall’aggiudicazione. Se questo non accade allora l’aggiudicazione diventa definitiva.

Aste immobiliari senza incanto

Le aste senza incanto invece sono la modalità di asta più diffusa. Quasi sicuramente, se controlli l’avviso di vendita dell’immobile che ti interessa, riscontrerai che l’asta sarà senza incanto.

Nelle aste senza incanto dovrai presentare la tua offerta in una busta chiusa e all’interno dovranno essere presenti la domanda di partecipazione contenenti le tue generalità e la cauzione (tendenzialmente il 10% dell’offerta minima)

Se saranno presenti altri offerenti inizierà una vera e propria gara in cui bisognerà fare dei rilanci (il valore minimo è stabilito nell’avviso di vendita). Il primo rilancio partirà dal valore più alto offerto in busta chiusa. Se sarai il miglior offerente ti aggiudicherai definitivamente l’immobile e avrai l’obbligo di saldare l’immobile entro i termini stabiliti, ovvero 120 giorni.

Differenza

Quindi riassumendo possiamo dire che le principali differenze tra queste due tipologie di aste sono:

  • Nelle aste senza incanto si presenta un’offerta e la domanda di partecipazione, mentre nelle aste con incanto si richiede solamente la possibilità di partecipare
  • L’aggiudicazione nelle aste senza incanto è definitiva mentre in quella con incanto è inizialmente provvisoria e in seguito definitiva

Alla luce di quanto appena detto che tipologia di asta preferisci? Quale ti sembra più comoda e vantaggiosa?

Scrivici un commento qui sotto e ti risponderemo. Oppure iscriviti alla nostra newsletter per continuare a ricevere informazioni utili su come partecipare alle aste immobiliari e informazioni sul mercato e sugli investimenti immobiliari.

Se invece sei pronto a partecipare ad un’asta immobiliare facci sapere cosa stai cercando e ti terremo informati sulle prossime aste che potrebbero interessarti!

Lascia un commento