Asta immobiliare revocata o sospesa, cosa vuol dire e conseguenze per chi ha presentato l’offerta

Partecipare ad un’asta immobiliare vuol dire dover seguire alla lettera l’iter burocratico stabilito dal tribunale e le regole imposte nell’avviso di vendita. Tuttavia può succedere che il giudice esecutivo, cioè quello che gestisce la vendita, può revocare o sospendere l’asta.

Che succede in caso di asta revocata e qual è il suo significato? Detto in poche parole, si tratta della possibilità di sospendere la vendita giudiziaria, circostanza possibile in una serie di casi che andremo a spiegare.

La comunicazione di “asta revocata” può dipendere da alcuni fattori:

  • nel caso in cui debitore e creditore trovino un accordo diverso per saldare il debito;
  • se si sospetta un caso di turbativa d’asta, un reato punito dalla legge;
  • quando il giudice ritiene che il prezzo offerto per l’immobile in asta sia “troppo basso”.

Quest’ultima ipotesi è la più diffusa tra i motivi di revoca dell’asta. Significa che il giudice vuole evitare che l’immobile subisca una eccessiva svalutazione. Difatti un prezzo “troppo basso” di aggiudicazione può comportare un danno sia per il creditore (che non recupera la somma che gli spetta) sia per il debitore (che non riesce a saldare il debito).

Asta revocata, ecco il significato

Chi partecipa per la prima volta ad un’asta immobiliare deve cimentarsi con termini nuovi, poco usati nella vita di tutti i giorni. Un esempio può essere l’espressione “asta revocata” o “asta sospesa”. Entrambi i casi indicano la decisione del giudice di chiudere anticipatamente il procedimento di vendita giudiziaria.

Quindi se ti stai domandando il significato di asta revocata, questa espressione indica che la vendita non ci sarà.

Se il giudice esecutivo delibera la revoca dell’asta vuol dire che non si celebrerà nessuna vendita, né in presenza né online. Di solito l’asta viene revocata quando il giudice ritiene che l’immobile in vendita possa subire una svalutazione eccessiva. Si tratta di una decisione lasciata alla discrezionalità del giudice che tiene in considerazione diversi fattori (a titolo esemplificativo):

  • i prezzi degli immobili dello stesso tipo sul mercato tradizionale;
  • il valore potenziale dell’immobile;
  • lo stato dell’abitazione.

La revoca significa la chiusura anticipata dell’asta, a prescindere dal numero di persone che avevano manifestato il loro interesse all’acquisto.

Se ti trovi in questa situazione non c’è da preoccuparsi: riceverai indietro la somma versata a titolo di cauzione e non ci sarà alcuna conseguenza! Potrai partecipare ad altre aste e sperare di aggiudicarti l’immobile.

Quando può essere revocata una vendita giudiziaria?

La possibilità di revocare l’asta è prevista dalla legge n. 203/1991 (che ha convertito il d.l. 152/1991) e dell‘articolo 586, primo comma, c.p.c. che prevede:

il giudice dell’ esecuzione può sospendere la vendita quando ritiene che il prezzo offerto sia notevolmente inferiore a quello giusto.

In conclusione, se il prezzo di aggiudicazione è “ingiusto”, quindi eccessivamente basso, il giudice può decidere (ma non è obbligato) di sospendere la vendita e revocare l’asta.

Questa regola serve a tutelare l’esigenza di saldare il debito senza svalutare il patrimonio immobiliare, arrecando un danno sia al debitore che ha subìto il pignoramento sia al creditore.

Quando può essere revocata una vendita giudiziaria? Per quanto riguarda le tempistiche, la legge precisa che il giudice può prendere questa decisione sia prima che dopo il versamento del prezzo. Significa che l’asta può essere revocata in diversi fasi, primo o dopo l’apertura delle buste e anche successivamente all’aggiudicazione.

Esiste però un limite: l’asta non si può revocare dopo l’emanazione del decreto di trasferimento, atto che segna il definitivo passaggio di proprietà. L’aggiudicatario ovviamente riceverà indietro le somme versate, sia la cauzione che il prezzo finale.

Le aste sono un mondo tutto da scoprire. Rappresentano un canale alternativo al mercato tradizionale per comprare ville, appartamenti, baite e box auto. Se vuoi fare un affare ad un prezzo ragionevole dai un’occhiata al sito Immobiliallasta.it. Qui troverai annunci divisi per regione, prezzo e tipologia di immobile. E allora cosa aspetti?


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale

Trova la tua casa all’asta in modo facile, comodo e sicuro

Lascia un commento